Gabels-Mull Sciliar

Il Gabels-Mull tra il Piccolo Sciliar e Monte Castello

Il Gabels-Mull è una vetta dolomitica dal nome meno conosciuto che si erge in Alto Adige nella regione dell'Alpe di Siusi sul circostante Altipiano dello Sciliar. Questa vetta compresa nel gruppo montuoso dello Sciliar è tuttavia un’importante cima che concorre all'inconfondibile aspetto di questo noto massiccio.

Gli escursionisti che ascendono lo Sciliar e superano la cima del Monte Pez fino a raggiungere Monte Castello e la Burgstallkante (il cosiddetto spigolo di Monte Castello) possono ammirare il Gabels-Mull sulla sinistra (sul lato ovest). La croce di vetta posizionata sul Monte Pez marca il punto più alto dello Sciliar. Monte Castello è la parte dello Sciliar che si estende a nord del Monte Pez e termina con la Burgstallkante, la quale costituisce a sua volta la parte terminale della parete del Monte Castello, ovvero della parete più settentrionale dello Sciliar.

Il Gabels-Mull è una cima dolomitica di forma bislunga, la cui parte superiore è coperta da una verde vegetazione. Visto dal Monte Castello, il Gabels-Mull offre un fantastico panorama e richiama alla memoria i film di Winnetou.

Maggiori informazioni sul Gabels-Mull

Il Gabels-Mull si eleva fino a un'altezza di 2.389 metri sul livello del mare ed è quindi 175 metri più basso del punto più elevato dello Sciliar.

Il Gabels-Mull è un crinale che si estende da nord a sud parallelamente al Monte Castello.

Il Gabels-Mull è delimitato a ovest dal Piccolo Sciliar e dalla Wolfsschlucht (Gola del Lupo). La Gola di Siusi separa a est il Gabels-Mull dallo Sciliar (in particolare da Monte Castello).

La vetta del Gabels-Mull venne scalata per la prima volta nel 1912 (lungo il versante nord-est, II.) dai signori Paul Mayr, Hans Keine, Hermann Kofler e Pius Wachtler.

Altri articoli:

chi è online

Abbiamo 706 visitatori e nessun utente online