Monte Calvario Castelrotto

Il Sasso di Castelrotto

Il “Sasso” è il luogo ideale per un affrettato visitatore che desidera ammirare Castelrotto – la rinomata località turistica sull’Altipiano dello Sciliar – e i dintorni di questo villaggio alpestre. Il Sasso di Castelrotto non è da confondere con il Sassopiatto e il Sassolungo, ossia con le note vette che caratterizzano il paesaggio dell'Alpe di Siusi. Il “Sasso” è piuttosto un’altura che sorge nell’area nord-ovest di Castelrotto.

Dalla piazza del villaggio (Krausplatz) si snoda il ripido sentiero che conduce al Monte Calvario ovvero verso l’altura che gli abitanti di Castelrotto chiamano il “Sasso” (Kofel). Una volta arrivati sul colle si gode di una fantastica vista su Castelrotto con il suo imponente campanile nonché sul Massiccio dello Sciliar e sulla Punta Santner.

Un piccolo tour

Non è certo un caso che il Sasso sia noto anche come Monte Calvario, ossia con il nome della collina dove fu crocifisso Gesù Cristo. Il complesso di edifici sacri eretti sul Monte Calvario offre infatti un’affascinante rappresentazione della Passione di Gesù. Numerose piccole cappelle con figure scultoree in legno a grandezza quasi naturale lasciano rivivere il grande evento.

Il giro attorno all’intero Monte Calvario si snoda su un sentiero pianeggiante, ideale anche per una facile e rilassante passeggiata. Durante questo tour si può inoltre godere di una magnifica vista su alcuni villaggi compresi nella Borgata di Castelrotto e ammirare, p. es., anche i villaggi Tesimo e Tagusa.

Il castello in rovina

Nell’area del Monte Calvario si trovano ancora i resti di una torre che apparteneva probabilmente al castello di Castelrotto, mentre del vecchio castello non rimane più niente. Tuttavia questo “castello in rovina” ha dato il suo nome al villaggio di Castelrotto, derivante dal latino “Castellum Reptum”.

All'interno della torre sono ancora presenti due cappelle ben conservate, delle quali una è dedicata a San Gaetano e l’altra a Sant'Antonio.

Un posto per rimanere

La meravigliosa vista su Castelrotto e sul suo circondario non è certo l’unico elemento che attrae appassionatamente sia i turisti sia gli stessi abitanti del villaggio. Il Sasso è coperto da una fitta vegetazione arborea che offre un’invitante e rinfrescante area ombrosa, soprattutto durante i caldi mesi estivi.

Le panchine distribuite sull’intera area fanno del Monte Calvario anche un posto in cui trattenersi. Il luogo ideale per leggere tranquillamente un libro e trascorrere qualche piacevole ora di relax.

Immagini

chi è online

Abbiamo 388 visitatori e nessun utente online